Accessori Arredamento Firenze - Accessori Arredamento Casa Firenze
Questo sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza di navigazione (vedi Policy)   -    Continuando la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookies OK

news
EVENTI


Accessori Arredamento Firenze
L'ESTETICA DELLA TECNICA UN TUFFO NEL MONDO DI JEAN PROUVé
Con la presentazione del ciclo di lezioni di storia del design 
a cura dell'Isia e di Selfhabitat.

Essenziale ma armonico. Progettato con amore per la forma ma sempre funzionale. Sedie, panche, tavoli, poltrone, in legno e metallo, con forme minute o strutture importanti: tutti gli oggetti targati Jean Prouvé (1901-1984) parlano di “Estetica della tecnica”. E' questo anche il titolo della serata di ieri, organizzata da Selfhabitat e dedicata al grande designer e architetto francese in occasione della presentazione di nove pezzi d'arredo originali, in cui rivivono progetti di uno dei protagonisti della storia del design del XX secolo. La collezione “Prouvé Raw”, edita da Vitra (con la collaborazione della famiglia Prouvé e la reinterpretazione di G-Star) è esposta dal 24 novembre, in viale De Amicis 169/175, a Firenze.

Non c'è differenza tra la costruzione di un mobile e quella di una casa", affermava l'artista cresciuto a contatto con i materiali così come con la filosofia dell'Art Nouveau di Nancy. Come ha raccontato nel corso della presentazione della mostra Vanni Pasca, presidente dell'associazione degli storici del design, Prouvé iniziò la sua attività come fabbro, studiò ingegneria a Nancy, fu membro della Union des Artistes Modernes (U.A.M.) con Le Corbusier e Charlotte Perriand con i quali ha anche collaborato.Il suo nome è legato alla ricerca sui nuovi materiali industriali come base per la definizione di un’estetica della modernità (Esthétique industrielle, definizione francese per design)”, spiega Pasca.

Ci piacciono le sfide – dice Pierluigi Bemporad, titolare di Selfhabitat – siamo curiosi di vedere come i fiorentini accoglieranno lo stile di Prouvé, improntato in questi oggetti, nell'edizione proposta da Vitra”.

I lavori di Jean Prouvé rappresentano un punto focale della collezione del Vitra Design Museum, ma dal 2001 Vitra è in possesso anche dei diritti esclusivi di produzione dei suoi progetti. In due anni di ricerca G-Star, la famiglia Prouvé e Vitra hanno collaborato per restituire un look contemporaneo ad alcuni progetti di Jean Prouvé, alcuni molto noti, altri molto meno conosciuti, in un'edizione limitata.

Nel corso della stessa serata è stato presentato inoltre il ricco programma di incontri sulla storia del design e dell'architettura, a cura di Selfhabitat e dell'Isia, che saranno tenuti da esperti del settore e che si svolgeranno a partire da gennaio. Stefano Maria Bettega, direttore dell'Isia di Firenze, ha spiegato gli intenti del progetto che prevede tre cicli di conferenze organizzate nell'arco di tre anni. Nella prima sessione di incontri (gennaio-giugno 2012) si parlerà del Bauhaus e del design del boom economico italiano, del Postmodern come del social design di oggi.

In allegato l'elenco completo degli incontri del primo semestre 2012.

Selfhabitat

Viale De Amicis, 175 – Firenze

tel. 055 604431

info@selfhabitat.it

Ufficio stampa

Lisa Baracchi




Accessori Arredamento Firenze


© Copyright Selfhabitat 2012
Optimized by InYourLife